SDI SHOP
Acquista, ricarica e gestisci la tua CARD >>

Sdi Flash

dal 12/5/17 al 18/5/17
Visure e Servizi in campo fiscale e contabile per professionisti e imprese - Supermercato.it - SDI
Chiarimenti su non computabilità della casa di abitazione per invalidità civile
A seguito di quanto chiarito con circolare n. 74/2017 in merito alla non computabilità del reddito da casa di abitazione ai fini della concessione delle prestazioni di invalidità civile, cecità e sordità, l’INPS è tornato sulla questione per fornire ulteriori indicazioni. Il messaggio n. 1949 del 10 maggio 2017 ricorda che con decorrenza 1° gennaio 2017, il reddito da casa di abitazione è da considerarsi escluso ai fini del diritto alle prestazioni d’invalidità civile, cecità e sordità sia in fase di prima liquidazione che di ricostituzione di prestazione già esistente. Pertanto, le procedure di calcolo INPS sono state implementate al fine di non attribuire rilevanza a tale reddito da gennaio 2017 nelle seguenti lavorazioni: prima liquidazione; riesame di domande di invalidità civile respinte per il superamento del limite reddituale (per effetto del computo del reddito della casa di abitazione); riesame di prestazioni di invalidità civile sospese per il corrente anno (analogamente per effetto del computo del reddito della casa di abitazione). Non saranno riconosciuti importi a credito precedenti al 1° gennaio 2017.


a cura di eDotto S.r.l.

L'elaborazione dei testi, anche se curata con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per eventuali involontari errori o inesattezze.


Le altre notizie...